matteo fossi - discografia

Schubert de l'unité au fragment
Schoenberg: Chamber Symphonies for two pianos
Peter Maxwell Davies: works for violin
Schumann au piano: un vie en musique
Schumann: Complete String Quartets & Piano Trios
Schumann Collection
Roussel - Joueurs de Flûte
Brahms - The progressive
Feldman: Piano, violin , viola, cello
Robert Schumann: Piano Quartets
Bartók - Complete Music for Two Pianos
Brahms - Works for two pianos - Haydn Variations - Sonata op.34bis - Tragic Overture
Schubert - Variations on 'Trockne Blumen'
Bassoon works - dedicated to Paolo Carlini
Piano Quintets
Brahms - Symphonies for two pianos (2 cd)
Johannes Brahms - Symphonies No.4 & No.1 for two pianos
Trios for flute, cello and piano
Antonín Dvořák - Quartetti per pianoforte e archi op.23 e op.87
'A quattro mani' con Fauré, Debussy, Ravel
Beethoven - Lorenza Borrani, violino - Matteo Fossi, pianoforte

 


in evidenza

Schubert de l'unité au fragment

Dopo le due uscite discografiche per Hortus dedicate a Brahms e a Schumann, Matteo Fossi si dedica ad un altro autore di cui ha eseguito in questi anni l’integrale cameristica: Franz Schubert. E lo fa in un originale e inedito percorso dall’unità al frammento.
Dal brano pianistico forse più “compatto” e monumentale di Schubert, la Wanderer-Fantasie op.15, si passa infatti a pezzi via via più frammentati (e tormentati): i tre meravigliosi Klavierstücke D 946, raccolti insieme da Brahms, forse dovevano rappresentare, in origine, il terzo ciclo di Improvvisi schubertiani; la Sonata D 840 consta soltanto di due movimenti, e rimase incompiuta; della Sonata D 571, infine, restano soltanto l’esposizione e un frammento di sviluppo del primo movimento. E’ come se Schubert, gradualmente, si richiudesse in se stesso.

Segue